Manifestazione d“interesse al Servizio civile 2018-2019


Entro la fine del 2018 verrà attivato in città il servizio civile volontario. Il progetto cultura e biblioteca del Comune di Gorgonzola è infatti tra quelli presentati da ANCI Lombardia e approvati da Palazzo Lombardia, con il Decreto regionale numero 7675 del 25 maggio 2018, per un totale di 1259 giovani volontari nei comuni lombardi.

Nello specifico l’Amministrazione gorgonzolese ha richiesto l’attivazione per l’anno 2018-2019 di 2 progetti di servizio civile nazionale nelle aree della biblioteca e della cultura. I giovani svolgeranno l’incarico facendo riferimento a Monica Catellani, responsabile della Civica Biblioteca “Franco Galato” di via Montenero 30, per un anno, con un impegno di 30 ore settimanali.

Entro metà giugno sarà pubblicato il bando di selezione rivolto ai giovani dai 18 ai 29 anni non compiuti, italiani, comunitari o non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e che non abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile nazionale. Chi è interessato a partecipare può da subito manifestare il proprio interesse compilando il modulo disponibile al seguente link: http://www.scanci.it/notizie/manifestazione-d-interesse-al-servizio-civile-2018.asp o alla pagina Facebook @scancivolontari

La compilazione non costituisce domanda di partecipazione, ma solo l’invio di manifestazione d’interesse, presupposto necessario a fornire i propri dati per essere direttamente contattati da ANCI Lombardia a pubblicazione del bando avvenuta, per affrontare la selezione; i colloqui si svolgerano da metà luglio a fine settembre visto il tempo delle vacanze.

«Attraverso gli uffici e l’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro maturata in questi anni con le scuole del territorio – spiega Nicola Basile, assessore a Promozione attività culturali, Promozione attività giovanili, Associazionismo e Volontariato – siamo arrivati a un risultato positivo. Si tratta di un’importante opportunità di formazione e di avvicinamento al mondo del lavoro per molti giovani, tanto più che all’esperienza si affianca un rimborso mensile».