Proclamazione del Sindaco


Atto di proclamazione del Sindaco legislatura 2018-2023


A conclusione della consultazione elettorale per l'elezione del Sindaco si è riunito in data 27/06/2018 l'Ufficio centrale  per procedere alle operazioni ad esso demandate dagli articoli 72 e 74 del testo unico 16 maggio 1960, n.570 e dagli articoli 72 e 73 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267.


È compito dell’Ufficio centrale, sulla base delle risultanze dei verbali delle sezioni elettorali, redigere e sottoscrivere il verbale di proclamazione del Sindaco neoeletto. Il nuovo Sindaco si insedia immediatamente e da quel momento può compiere tutti gli atti di sua competenza e il suo mandato dura cinque anni.

L’Ufficio centrale redige e firma un verbale cartaceo di cui può essere reso disponibile soltanto una scansione. Al suo interno è riportato il testo che segue (tratto dalla pagina 7 del verbale di proclamazione):

§ 5. – Proclamazione della elezione alla carica di Sindaco

(articolo 72, comma 9, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267;
articoli 10, 12, 15 e 16 del decreto legislativo 31 dicembre 2012 n.235)



Il Presidente dell'Ufficio centrale, tenuto presente il disposto dell'articolo 72 comma 9 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, in base al quale, dopo il secondo turno di votazione, è proclamato eletto Sindaco il candidato alla medesima carica che abbia ottenuto il maggior numero di voti validi, accerta che il candidato Sig. Stucchi Angelo  ha riportato, fra i due candidati alla carica di Sindaco ammessi al turno di ballottaggio, il maggior numero di voti validi cioè n. 3.802 voti validi. 



Quindi il Presidente, alle ore 10,40 del giorno 27 giugno 2018 proclama eletto alla carica di Sindaco del Comune di Gorgonzola il Sig. Stucchi Angelo, salve le definitive decisioni del Consiglio Comunale ai termini dell'articolo 41, comma 1, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267.
(seguono tutte le firme dei componenti della Commissione, del Segretario e del Presidente)

Nota: La Commissione trasmette i verbali dei risultati (nominativi e voti di Sindaco e consiglieri) al Segretario Comunale che provvede alle notifiche a tutti gli eletti. Il Consiglio Comunale nella sua prima seduta deve verificare le eventuali cause di ineleggibilità o incompatibilità di ogni eletto.