Nomina Vicesindaco


IL SINDACO
 

VISTI i risultati delle consultazioni elettorali tenutesi il 10 e 24 giugno 2018, turno di ballottaggio, per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale, come risultano dal verbale dell’adunanza dei Presidenti di Seggio;

PRESO ATTO dell’art. 46 del T.U.E.L., approvato con D. Lgs. 18/08/2000, n. 267 e s.m.i., il quale prevede che il Sindaco, nei modi contemplati dallo Statuto dell’Ente, nomina i componenti della Giunta, tra cui il Vicesindaco e ne dà comunicazione al Consiglio Comunale nella prima seduta successiva alla elezione;

RICHIAMATI i seguenti articoli del D. Lgs. 18/8/2000 n. 267 e s.m.i.:
-    n. 48 rubricato “Competenze delle Giunte”;
-    n. 50 rubricato “Competenze del Sindaco”;
-    parte I, titolo III - Capo II (artt. 55 e ss.) – ‘Incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità’;
-    parte I, titolo III - Capo IV (artt. 77 e ss.) – ‘Status degli amministratori locali’;


CONSIDERATA la necessità di individuare gli Assessori comunali e di delegare agli stessi le competenze per aree organiche mediante l’esplicazione delle deleghe di materia, determinate e specificate nel presente decreto;

DATO ATTO che la carica di Consigliere comunale è incompatibile con quella di Assessore comunale e che, pertanto, il Consigliere cessa dalla carica all’atto dell’accettazione della nomina ad Assessore e al suo posto subentra il primo dei non eletti della medesima lista (art.64 del T.U.E.L.);

RICHIAMATO l’art.6. comma 3 del D. Lgs. n. 267/2000, nonché la Legge 23/11/2012 n. 215 “Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia di pari opportunità nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni”;

In virtù delle attribuzioni di amministrazione derivanti dalle norme legislative e statutarie vigenti in materia;


DECRETA

  1. Di nominare, a decorrere dalla data di notifica del presente provvedimento, alla carica di Assessore con le seguenti deleghe: scuola e istruzione, sport, personale e  organizzazione, politiche del lavoro l’Avv. Ilaria Arabella Paola Scaccabarozzi nata a Gorgonzola (MI) il 07/08/1962, residente in Gorgonzola (Mi), Via Argentia 33A, int.1 C.F. SCCLRB62M47E094O professione avvocato;
     
  2. Di conferire altresì all’Assessore Avv. Ilaria Arabella Paola Scaccabarozzi le funzioni di Vicesindaco e che, in virtù di tale carica, sostituirà il Sindaco nelle funzioni di capo dell’Ente, nei casi di assenza previsti dall’art. 53, comma 2, del T.U.E.L., approvato con D. Lgs. n.267/2000 e s.m.i., esercitando i poteri riconosciutigli dalla legge e dallo Statuto comunale;
     
  3. Di assegnare all’Assessore comunale sopra nominato la sovrintendenza dei programmi di intervento afferenti i settori di propria competenza; in particolare l’Assessore Avv. Ilaria Arabella Paola Scaccabarozzi, limitatamente ai settori delegati, avrà rapporti con gli uffici competenti al fine di indicare gli indirizzi politico-amministrativi necessari all’istruttoria delle pratiche e al successivo esame delle stesse, sia in seno alla Giunta Comunale che al Consiglio Comunale, previa osservanza di tutto quanto stabilito dalla legge, dallo Statuto e dai regolamenti comunali e nel rispetto del principio della collegialità;

 

DÀ ATTO


  • che l’Assessore innanzi nominato ha dichiarato di essere in possesso dei requisiti di candidabilità, eleggibilità, compatibilità e conferibilità alla carica, ai sensi delle norme sopra richiamate e delle altre normative vigenti in materia;
  • che la nomina ha durata pari a quella della carica di Sindaco e che la stessa può essere modificata o revocata in qualsiasi momento, con atto del sottoscritto, da comunicarsi al Consiglio Comunale;
  • che il potere di revoca dell’incarico qui conferito verrà esercitato nel solo caso di violazione dei doveri istituzionali e, comunque, allorquando venga meno il rapporto fiduciario attualmente intercorrente tra il sottoscritto Sindaco e l’Assessore - Vicesindaco delegato;
  • che la nomina deve essere accettata dall’Assessore, anche agli effetti di quanto previsto dall’art. 64, comma 2, del T.U.E.L., approvato con D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.,
  • che la carica di Consigliere comunale è incompatibile con quella di Assessore comunale e che, pertanto, il Consigliere Avv. Ilaria Arabella Paola Scaccabarozzi cessa dalla carica all’atto dell’accettazione della nomina ad Assessore e al suo posto subentra il primo dei non eletti della medesima lista (art. 64 del T.U.E.L.);
  • che il nominato Assessore - Vicesindaco assicurerà la propria collaborazione al Sindaco svolgendo i compiti propri nel rispetto di quanto previsto dal Testo Unico Enti Locali (D.lgs. 18.08.2000 n. 267) nonché dagli strumenti di programmazione dell’Ente;
  • che la composizione della Giunta Comunale sarà resa nota, ai sensi dell’art. 46, comma 2, del T.U.E.L., approvato con D. Lgs. 18/8/2000 n. 267 e s.m.i., al Consiglio Comunale nella sua prima seduta successiva alle elezioni e sarà trasmessa, per opportuna conoscenza, alla Prefettura - Ufficio territoriale del Governo Milano.

DISPONE
 

  • che il presente provvedimento venga comunicato al Segretario Generale e ai Dirigenti/Posizioni organizzative del Comune e pubblicato all’Albo pretorio dell’Ente per 15 giorni consecutivi, nonché sul sito istituzionale sezione “amministrazione trasparente” del Comune.
  • la trasmissione del presente provvedimento al Messo comunale per la notificazione di competenza.


Dalla residenza municipale, 29/06/2018                               

IL SINDACO

Angelo Stucchi