XX Sagra Nazionale del gorgonzola al via


La Sagra Nazionale del gorgonzola taglia il traguardo del ventesimo anniversario sabato 15 e domenica 16 settembre 2018 e per l’occasione si dà un nuovo volto per poter accogliere gli oltre 100.000 mila visitatori attesi in città. Al lavoro, per garantire la sicurezza, Polizia Locale e, in supporto all’Amministrazione Comunale, Protezione Civile e Associazione Carabinieri.

Per riuscire a rispondere alle esigenze di accoglienza di un pubblico così numeroso, nel rispetto delle norme di sicurezza per la gestione di grandi eventi, Pro Loco e Comune di Gorgonzola  hanno esteso lo spazio espositivo in direzione nord. Disposte limitazioni del traffico veicolare per le aree pedonali a partire dal centro storico – con piazza della Repubblica, piazza Italia e piazza Cagnola – per arrivare, tramite via Marconi, in piazza De Gasperi, via don Gnocchi e Largo degli Alpini coinvolgendo e valorizzando una nuova zona del territorio cittadino.

La Sagra più attesa in Martesana sarà ancora più facile da raggiungere perché meglio collegata alla Linea Metropolitana, con più posti auto a disposizione – due parcheggi straordinari nel prato accanto alle Scuole medie Mulino Vecchio in via Umbria e nel parcheggio con prato annesso accanto al nuovo cimitero in via Ticino – e con la possibilità di parcheggio per cicli e motocicli all’inizio di via Italia, a servizio della pista ciclabile sull’Alzaia Martesana. L’accesso dal ponte di via Milano, oltre che per i mezzi a due ruote, sarà a disposizione delle persone portatrici di handicap in modo che, ripercorrendo i manifesti della passate edizioni lungo via Italia, potranno accedere con facilità al percorso degustativo a cielo aperto.

Le barriere Jersey saranno posizionate nei principali punti di accesso, di fronte al municipio storico e in via Restelli a ovest e in via Trieste a est, tutti varchi che saranno anche presidiati. Gli altri accessi pedonali saranno messi in sicurezza tramite il posizionamento di mezzi pesanti della Protezione Civile o agricoli per connotare con un carattere tradizionale le barriere mobili scelte per la nuova area della sagra.

Forse più delle precedenti, quest’edizione si candida ad essere una vera e propria festa gastronomica del più amato formaggio erborinato grazie alla predispozione di più aree ristoro per poter comodamente consumare cibo, con uno stand dedicato ai celiaci e al maggior numero di punti vendita di gorgonzola grazie alla disponibilità dei diversi espositori.

È da ricordare che per motivi di tutela dell’ordine e di sicurezza pubblica, è stato adottato dall’Amministrazione un provvedimento finalizzato al divieto di introduzione, vendita e somministrazione di alcolici e altre bevande non alcoliche in bottiglie, contenitori, bicchieri in vetro e lattine che possano costituire un pericolo come oggetti contundenti per l’incolumità di persone e cose all’interno dell’area pedonale interessata dalla manifestazione.

L’ordinanza valida anche per i pubblici esercizi, in sede fissa e ambulante, e per i circoli con la sola eccezione di ammettere la somministrazione e la conseguente consumazione all’interno dei locali e delle aree di pubblico esercizio e di pertinenza dell’attività legittimamente autorizzate. Nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 settembre in tutta l’area della Sagra gli operatori commerciali saranno dunque obbligati a utilizzare contenitori di plastica, cartone o altro materiale riciclabile per la vendita e la somministrazione di qualsiasi bevanda.

Come nella passata edizione, per implementare il servizio di polizia e il pronto intervento, tutti gli agenti della Polizia locale saranno dotati di radio digitali con dispositivo gps integrato perché la centrale operativa possa far intervenire chi più prossimo alla situazione di emergenza. Si ricorda infine che questo sistema di comunicazione digitale, attraverso una speciale app a collegamento satellitare, permetterà di abilitare le utenze telefoniche di tutti gli operatori coinvolti per la pubblica sicurezza e per il soccorso potendo così comunicare in tempo reale. Due le squadre di soccorso a piedi in via Italia e piazza De Gasperi; mentre le ambulanze saranno dislocate rispettivamente di fronte al municipio storico e in fondo a viale Kennedy.

Infine un’ultima raccomandazione ai visitatori: per facilitare i controlli evitare di portate con sé zaini e borse di grosse dimensioni.
 

ALLEGATI