Semafori per migliorare sicurezza e viabilità


Una miglior mobilità stradale passa anche dalla riduzione del tempo di fermata al semaforo dei veicoli a motore. Per questo l’Amministrazione comunale ha dotato l’incrocio tra via Trieste e via Bellini, snodo del traffico cittadino nella zona est del territorio, di un impianto semaforico intelligente, ovvero capace di gestirsi in base alla presenza di traffico rilevata.

Non solo maggior visibilità, grazie all’alta luminosità delle lampade a tecnologia led, ma più sicurezza nell’intersezione per mezzo di un sensore inserito nella pavimentazione in asfalto che regola le fasi semaforiche in base al flusso di veicoli provenienti da via Trieste.

«Questo nuovo sistema – ha spiegato il Comandante della Polizia Locale Antonio Piernicalibra equamente il ciclo semaforico abbattendo quelli che vengono chiamati 'tempi morti': si riduce l’attesa tra rosso e verde, laddove non vi siano veicoli in transito, a favore dei tempi di percorrenza dedicati alla svolta, che vengono lievemente aumentati per garantire migliori condizioni di sicurezza».

Un secondo intervento di sincronizzazione è stato compiuto sui semafori che regolano la viabilità dell’incrocio tra via Restelli e via Di Vittorio. Come era già stato fatto qualche anno fa poco più in là, nell’intersezione tra via Restelli e via Mazzini, in prossimità della Scuola Primaria Grazia Deledda, l’impianto semaforico privilegerà la sicurezza di attraversamento dei pedoni: quando per loro scatterà il verde, tutte le direzioni veicolari saranno costrette alla sosta dal rosso.

Verrà inoltre posizionato un nuovo semaforo in via Lazzaretto, in zona Frazione Riva, per regolare il flusso veicolare sul ponte napoleonico e risolvere i disagi dei residenti. Entro la metà di febbraio, salvo avverse condizioni meteo, termineranno le procedure di installazione di nuove paline, lanterne semaforiche, segnaletica orizzontale con la sincronizzazione dell’impianto con i semafori che già regolano il traffico sulla Strada Provinciale ex SS11 Padana Superiore nel territorio di Cassina de’ Pecchi.

Sarà invece da sostituire il semaforo che disciplina l’incrocio tra via Serbelloni e via Diaz e il relativo attraversamento pedonale. Segnalato come guasto a novembre, il sopralluogo tecnico ha messo in evidenza una struttura ammalorata non più in grado di funzionare. È in corso l’iter burocratico per l’acquisto, con la primavera, di un nuovo impianto mentre un’apparecchiatura provvisoria regola la viabilità dell’incrocio nei pressi dell’Istituto Maria Immacolata.