Vaccinazione antinfluenzale 2020


Regione Lombardia lancia la campagna vaccinale 2020/2021 contro l’influenza stagionale


L’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus ha reso indispensabile rafforzare la capacità di reazione in tempi brevi del sistema sanitario. In questo contesto, insieme alle misure di igiene e di protezione individuale, la vaccinazione antinfluenzale è lo strumento più efficace e sicuro per prevenire l'influenza stagionale.

I sintomi tipici dell’influenza sono principalmente l’insorgenza improvvisa di febbre, anche alta, tosse e dolori muscolari. Altri sintomi comuni sono: mal di testa, brividi, perdita di appetito, affaticamento e mal di gola. Possono verificarsi anche nausea, vomito e diarrea, specialmente nei bambini.
La maggior parte delle persone guarisce in 7/10 giorni, ma alcuni soggetti più fragili, sono maggiormente a rischio di complicanze.

Le sindromi parainfluenzali – solitamente respiratorie e gastro-intestinali – invece, sono malattie infettive molto comuni per le quali non è disponibile un vaccino.

 

Dal 19 ottobre 2020

soggetti fragili - ospiti RSA - inizio over 65

La somministrazione dei vaccini antinfluenzali è raccomandata e gratuita per le seguenti categorie a rischio:

  • donne che all’inizio della stagione influenzale si trovano in gravidanza o nel periodo “postpartum”;
  • persone affette da patologie che, in caso di influenza, possono sviluppare gravi complicanze;
  • familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato);
  • soggetti over 65 anni;
  • individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti;
  • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo (ad es. Medici e personale sanitario, forze dell’ordine…);
  • personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.
     

Da novembre 2020

Prima metà novembre: soggetti in età pediatrica fragili - bambini dai 6 ai 24 mesi - soggetti 60-64 anni con priorità per i fragili
Seconda metà di novembre: bambini 2-6 anni - operatori sanitari - popolazione 60-64 anni

Per garantire una più ampia tutela della popolazione la vaccinazione sarà offerta gratuitamente agli operatori sanitari, ai bambini fino al sesto anno, infine sarà promossa anche tra gli over 60 sani.
In particolare, per i bambini dai 2 ai 6 anni che frequentano posti affollati come le scuole dell’infanzia e hanno maggiori difficoltà a mantenere le distanze tra loro, quest’anno sarà utilizzato un vaccino spray attenuato, quadrivalente vivo: un vaccino sicuro, efficace e decisamente più semplice da somministrare ai bambini.

Ulteriori indicazioni e raccomandazioni sono consultabili nella pagina dedicata.


Le vaccinazioni antinfluenzali sono erogate presentando Tessera Sanitaria - Carta Regionale dei Servizi (C.R.S.):
  • dai Medici di Medicina Generale che aderiscono alla campagna: in questo caso è consigliato verificare le modalità dell’offerta presso il proprio Medico di Medicina Generale;
  • presso i Centri vaccinali delle ASST;
  • nei luoghi dedicati, individuati dalle ASST anche con la collaborazione dei Comuni.

Quest’anno sarà ancora più importante accordarsi preventivamente con il proprio Medico o con le ASST di riferimento e rispettare modalità e tempi della prenotazione, così da garantire il rispetto delle norme di distanziamento ed evitare la formazione di assembramenti.

Inoltre, sempre quest’anno l’offerta della vaccinazione proseguirà per tutta la stagione influenzale e, compatibilmente con l’esaurimento dell’offerta gratuita alle categorie a rischio, i centri vaccinali apriranno anche la possibilità della vaccinazione in co-pagamento.
 

L'Amministrazione comunale di Gorgonzola ha presto contatti con il Centro vaccinale dell'ASST Melegnano-Martesana dando la propria disponibilità all'utilizzo del Centro Intergenerazionale per le vaccinazioni e rimane in attesa di ulteriori indicazioni (calendario e modalità) per fornirle a sua volta alla cittadinanza come fa ogni anno.


Fonte: https://www.lombardianotizie.online/antinfluenzale/