Annullamento d′ufficio in autotutela della delibera di Giunta n. 33 dellī8 marzo 2021


A seguito della delibera di Giunta comunale n. 33 dell'8 marzo 2021 riguardante la variante n. 2 conforme al PGT vigente del piano di lottizzazione denominato “comparto residenziale C6”, è stato avviato il processo per la sua approvazione che prevedeva la possibilità per chiunque di presentare, dal 26 marzo sino al 9 aprile 2021, le proprie osservazioni.

In una delle tre osservazioni pervenute è stato posto il tema di quale organo, tra Giunta comunale e Consiglio comunale, avesse competenza per l’approvazione di questa variante.
Tenuto conto degli elementi di complessità riportati, l’allora Responsabile del Procedimento ha voluto acquisire un parere legale in merito alla procedura e alla competenza.

Nelle conclusioni addotte si scrive che la competenza per la sua approvazione deve essere radicata in capo al Consiglio comunale, venendo mutato un criterio generale di pianificazione stabilito dal medesimo organo in sede di approvazione del PGT.
Prendendo atto di queste conclusioni e considerato che si potrebbe concretizzare un’invadenza di un organo amministrativo, la Giunta, nell'ambito di competenza di un altro, il Consiglio, la Giunta comunale con la sua delibera n. 88 del 9 giugno 2021 ha deciso di procedere all’annullamento d'ufficio in autotutela della deliberazione n. 33 dell’8 marzo 2021.

Parallelamente a questa decisione sono stati avviati i processi per permettere di non compromettere la rapida realizzazione dei servizi e delle opere pubbliche pianificati nel comparto, fondamentali per chi risiede in questa area e per l’intera città.
In questo percorso non mancheranno i momenti di confronto con la cittadinanza, e in particolare con i residenti interessati, per garantire la realizzazione dei servizi necessari per la qualificazione del comparto.