99.600 euro per il Cimitero storico


Manutenzioni straordinarie che prevedono l’inserimento di porzioni di verde e la riqualificazione degli esterni dell’edificio a croce

 

Saranno eseguiti entro la primavera le attività di manutenzione straordinaria del Cimitero storico di via delle Rimembranze. Dopo i lavori per rendere accessibile e fruibile il Giardino della Memoria di via Ticino, la giunta comunale ha approvato con la delibera n. 199 del 27 dicembre gli interventi volti a mantenere il decoro e la corretta funzionalità della struttura cimiteriale collocata a ridosso del centro abitato cittadino.

Un primo intervento riguarda il riordino dei campi di inumazione nei settori centrali dell’area storica del camposanto. Attualmente questi spazi presentano accessi angusti e passaggi spontanei a causa delle molte sepolture collocate a ridosso delle tombe di famiglia. Tale scelta, fatta in passato per rispondere alle necessità di sepoltura della città, non si rende più necessaria grazie alla realizzazione di spazi idonei nel nuovo Cimitero di via Ticino.

Le fosse per inumazioni ivi presenti sono state inoltre ricoperte da monumenti funerari di tipologia ed epoca diverse; si va da semplici cippi con cordoni e brecciolino, per le sepolture più vetuste, a vere e proprie tombe con lastra più recenti, che non favoriscono la permeabilità del suolo resa necessaria ad agevolare i processi di mineralizzazione e consunzione dei resti.

A incrementare la congestione spaziale la presenza di essenze arboree di notevole sviluppo che non sono state sottoposte a una puntuale manutenzione da parte dei famigliari titolari delle concessioni delle fosse, come previsto dal Regolamento di Polizia Mortuaria vigente.

Nei prossimi mesi invernali verranno attivate le procedure per le esumazioni ordinarie delle sepolture per le quali risulta scaduta la concessione di 10 anni e i resti verranno ricollocati in ossario comune o cellette in accordo con i famigliari. Gli spazi resi così disponibili saranno ricondotti ad una funzione ornamentale attraverso la realizzazione di aiuole giardino. Le nuove aree a verde prevedono un impianto di irrigazione e la collocazione di essenze arboree e arbustive per la realizzazione di bordure alternate ad alberature per caratterizzare la visuale del camposanto.

Altro oggetto d’intervento di parziale manutenzione straordinaria i prospetti dell’edificio con pianta a croce che funge da porta di accesso orientale al Cimitero da via Ratti/via delle Rimembranze. La costruzione risalente agli anni 2000/2005 si sviluppa su due piani ed è priva di copertura aggettante o di elementi a protezione dagli agenti atmosferici che hanno causato l’ammaloramento delle facciate e delle porzioni maggiormente esposte.

L’intervento consiste nella pulizia e nel rafforzamento della superficie esterna con il rifacimento completo dell’intonaco mediante la stesura di un rivestimento minerale in duplice colore, per definire visivamente testata e zoccolatura, e il montaggio di nuove lattonerie ad integrazione di quelle esistenti. Allo stesso tempo saranno oggetto di riqualificazione – con sigillatura, stuccatura e impermeabilizzazione – i parapetti delle balconate realizzate in calcestruzzo armato a vista.  A completare l’intervento la manutenzione al cancello dell’ingresso est e la sostituzione della fontanella corrispondente.

«L’esumazione delle salme, resa possibile dalla realizzazione di nuovi spazi nel Giardino della memoria di via Ticino, – sottolinea il sindaco Angelo Stucchici permette finalmente di intervenire sul nostro cimitero storico per testimoniare in maniera visibile, anche alle future generazioni, la gratitudine dei cittadini nei confronti di chi ci ha preceduto».

«L’inserimento di porzioni di verde e il rinnovo delle superfici esterne dell’edificio a croce – conclude il primo cittadino – sono i primi interventi di una manutenzione che è nostra intenzione continuare nel corso del tempo per valorizzare questo luogo che fa parte del patrimonio storico e affettivo della nostra città».

ALLEGATI