Divieto di balneazione permanente


Con l'ordinanza sindacale n. 129 del 6 giugno 2022 il Comune di Gorgonzola, al fine di salvaguardare l'igiene e la salute pubblica, ha disposto il divieto di balneazione permanente nelle acque dei canali che attraversano il suo territorio.

Il provvedimento si basa sul fatto che navigli e canali non sono per loro natura intrinseca e come previsto dalla Legge (art. 1 comma 3 e 4 D.Lgs 116/2008) corpi idrici superficiali destinati alla balneazione in quanto manufatti destinati ad altri usi (irriguo, industriale, navigazione, produzione forza elettromotrice, ecc.). Spesso inoltre vi hanno recapito scarichi singoli e/o collettivi scarichi provenienti da impianti di depurazione di acque reflue civili e industriali, che per tipologia potrebbero risultare contaminate da SARS-COV-2.

Inoltre l’Azienda Territoriale Sanitaria (ATS) della Città Metropolitana di Milano, con comunicazione pervenuta lo scorso 25 maggio 2022, chiede vengano disposti lungo le sponde provvedimenti di divieto permanente di balneazione non esistendo punti che consentano di accedere e fruire delle acque in condizioni di sicurezza e neppure sistemi che impediscano che la permanenza dei bagnanti in acqua di scarsa qualità.

Le zone interdette alla balneazione sono indicate dall’apposita segnaletica, collocata in prossimità di ciascun accesso verso le acque. In caso di controlli da parte delle forze dell’ordine, coloro che infrangeranno le disposizioni previste dall’ordinanza saranno sanzionati a norma di legge con sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 25,00 € a un massimo di 500,00 €.

ALLEGATI