Al via la messa in sicurezza di Molino Vecchio


Sono ufficialmente iniziati i lavori di messa in sicurezza del Molino Vecchio, antico complesso storico molto amato dalla cittadinanza Gorgonzolese. La Baronchelli Costruzioni Generali Srl ha iniziato a predisporre l'area di cantiere con operazioni di diserbo e decespugliamento dopo la consegna delle aree avvenuta lunedì 12 settembre 2022 da parte del SETTORE 7- Lavori pubblici, infrastrutture e patrimonio del Comune di Gorgonzola.

L'impresa di Novate Milanese (MI) si è aggiudicata l'incarico quale operatrice del Consorzio Stabile Opera S.C.A.R.L di Roma che lo scorso luglio ha ottenuto l'affidamento per un importo complessivo di 239.927,95 €. Il 4 maggio con delibera n. 52 la giunta comunale aveva approvato il progetto esecutivo redatto dall'Ing. Sebastiano Moioli che vuole porre fine alla condizione di degrado e abbandono in cui versa la struttura ammalorata da numerosi crolli.

I lavori si concentreranno sul recupero strutturale dell'immobile installando camicie e puntellature metalliche per contenere i crolli, eliminando le parti posticce e recuperando la passerella porticata, adiacente alla ruota, che collegava i due edifici ai lati della Roggia Bescapera con l'obiettivo di rendere evidente la struttura del vecchio mulino.

L'Amministrazione comunale aveva espresso la sua volontà di intervento accantonando nel 2021 le risorse di bilancio necessarie a sostenere i costi di progettazione. In seguito, grazie alla partecipazione al bando di Regione Lombardia dedicato alla rigenerazione urbana, il Comune è riuscito ad aggiudicarsi a marzo 2022, il contributo a fondo perduto per sostenere i costi dei lavori di messa in sicurezza dello storico edificio. Ora con l'avvio del cantiere entro il 15 novembre 2022 si rispetta la scadenza imposta dal bando per poter collaudare l'opera entro il 31 ottobre 2023.

«Si dà così concretezza – ha dichiarato il sindaco Angelo Stucchialla volontà dell'Amministrazione di recuperare un patrimonio storico e architettonico della città che si trova prossimo al Parco Agricolo Sud Milano che coltiva quelle granaglie che l'antico molino maciva».