Coronavirus: Ordinanza n. 43 del 01 marzo 2020


ORDINANZA N. 43 DEL 01/03/2020

 

OGGETTO:MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID 19


IL SINDACO

Visto l’art. 32 della Legge 23 dicembre 1978, n. 833;

Visto l’art. 117 del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112;

Vista il Decreto Legge n. 44 del 22.02.2020 che fa seguito all'Ordinanza del Ministero della Salute di intesa con il Presidente della Regione Lombardia del 21 febbraio 2020 portante“Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19” pubblicata in Gazzetta Ufficiale serie generale n. 44 del 22.02.2020;

Visto il DPCM 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”;

Viste il DPCM 25 febbraio 2020 recante “le ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”;

Visto l'art 50, co. 5, del D.Lgs 267/2000 che recita espressamente: “In particolare in caso di esigenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili urgenti sono adottate dal Sindaco quale rappresentante della Comunità locale....

Visto l'art 50, co. 6, del D.Lgs 267/2000 a norma del quale: “In caso di emergenza che interessi il territorio di più comuni, ogni Sindaco adotta le misure necessarie fino a quando non intervengono i soggetti competenti....

Visto lo stato di emergenza sanitaria che dal 21.02.2020 sta interessando l’intera Regione Lombardia in merito alla diffusione del virus Covid 19 –Coronavirus;

Viste le ordinanze adottate dal Ministro della salute d’intesa con il Presidente della Regione Lombardia e con il Presidente della Regione del Veneto, rispettivamente in data 21 febbraio 2020 e in data 22 febbraio 2020;

Viste, altresì, le ordinanze adottate dal Ministro della salute d’intesa con i Presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto, in data 23 febbraio 2020, pubblicate nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2020;

Vista, inoltre, l’ordinanza adottata dal Ministro della salute d’intesa con il Presidente della Regione Liguria, in data 24 febbraio 2020, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2020;

Ravvisata l’esigenza nonché l’urgenza di adottare ulteriori provvedimenti a tutela della salute pubblica su tutto il territorio comunale in coerenza con le disposizioni sopra citate;

Considerati l'evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento dei casi sul territorio regionale;
 

ORDINA

la sospensione delle attività rivolte al pubblico insistenti sul territorio comunale di seguito elencate a far data dal 01.03.2020 al 08.03.2020, fatte salve diverse e ulteriori disposizioni che dovessero sopraggiungere:

  1. degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse;
  2. di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, cerimonie religiose;
  3. dei servizi educativi dell’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative svolte a distanza;
  4. delle attività inerenti i luoghi culturali del territorio del Comune di Gorgonzola: Biblioteca Comunale, Palazzo Pirola e Centro Intergenerazionale;
DISPONE, inoltre,
  1. l’apertura di tutte le attività ed esercizi commerciali condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque tali da evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e garantendo il mantenimento di una distanza di almeno un metro tra visitatori (cosidetto “criterio droplet”);
  2. la limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza, preferibilmente una persona per paziente al giorno, da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere;
  3. la limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti;
  4. il regolare svolgimento delle attività inerenti i mercati secondo le giornate calendarizzate;
  5. l’apertura del Centro Diurno Disabili (CDD) sito in Via Toscana, 6/a, secondo le modalità di cui alla precedente ordinanza n. 36 del 23.02.2020;
  6. l’apertura di tutti gli uffici comunali nei consueti orari di apertura ma su prenotazione telefonica;
  7. l’apertura degli uffici di Polizia Locale e dello Sportello Polifunzionale condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso con modalità contingentate o comunque tali da evitare eccessivi assembramenti.
RACCOMANDA, infine,

a tutti i cittadini di rispettare tutte le misure igieniche e sanitarie già diramate da Regione Lombardia e Ministero della Sanità quali:

  • lavarsi spesso le mani possibilmente con soluzioni idroalcoliche;
  • evitare contatti ravvicinati con le persone che soffrono di infezioni respiratorie;
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  • coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce;
  • non prendere antivirali o antibiotici se non prescritti;
  • contattare il numero di emergenza 112, 1500 nonché 800894545 (Unità di crisi di Regione Lombardia) se hai febbre, tosse, difficoltà respiratorie e mal di gola.
AVVERTE CHE
  • la presente ordinanza ha decorrenza immediata e fino a domenica 08.03.2020 compreso, fatte salve eventuali e successive disposizioni;
  • l’inosservanza alla presente Ordinanza sarà perseguita ai sensi e per gli effetti dell’art. 650 del codice penale.

Gorgonzola, li 01/03/2020

Il Sindaco
Angelo Stucchi
Atto sottoscritto digitalmente

ALLEGATI