Proroghe: tributi comunali


Con il decreto n. 19 del 27 marzo 2020 a firma del sindaco Angelo Stucchi, l'Amministrazione comunale ha approvato e adottato le seguenti misure urgenti per prorogare i termini di pagamento dei tributi comunali a sostegno delle famiglie e del sistema produttivo per mitigare gli effetti dell'emergenza in Gorgonzola.

 

TARI

Slittamento dal 30 giugno al 30 settembre 2020 per l'invio dei bollettini delle utenze domestiche.
Saranno valutati eventuali sgravi parziali per le attività il cui esercizio è stato sospeso dai provvedimenti normativi e/o amministrativi in relazione al protrarsi dell’emergenza sanitaria in atto.
 

Piani di rateizzazione TARI / IMU / altre entrate

Sospensione dei piani di rateizzazione già approvati, per il pagamento dei tributi ed altre entrate, ivi compresi quelli afferenti agli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione, relative al periodo compreso tra il 1° marzo e il 30 giugno 2020.
La rateazione riprenderà a decorrere regolarmente a partire dal 1° luglio 2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi.
I versamenti già effettuati non verranno rimborsati.
 

COSAP mercati

In funzione della sospensione prevista dal DPCM dell'11 marzo 2020 i mercati ordinari sono stati dichiarati nulli – ossia come non tenuti – di conseguenza ai titolari di posteggio non verranno conteggiate le giornate in sede di bollettazione del canone a far data dall'11 marzo 2020 e fino al ripristino del normale svolgimento dell’attività. 
È differito, comunque, al mese di luglio 2020 il pagamento del Canone COSAP già maturato.
 

COSAP pubblici esercizi

Per i titolari di pubblici esercizi che hanno già presentato ed ottenuto la concessione all’occupazione di suolo pubblico con dehors o tavoli o sedie, compresi coloro che hanno effettuato il pagamento nel periodo di sospensione dell’attività disposto dal DPCM dell'11 marzo 2020, si provvederà alla rideterminazione del dovuto e ai provvedimenti/adempimenti conseguenti.
L’Amministrazione Comunale valuterà l’adozione di ulteriori misure per favorire la ripartenza delle attività al termine dell’emergenza.
 

COSAP altre attività

Per i titolari di altre attività soggette all’applicazione della Cosap temporanea o permanente (si annoverano a solo titolo puramente semplificativo chioschi, giochi bimbi, edicole, lavaggi auto, ponteggi e aree di cantiere, cabine per fototessere, distributori automatici ecc.) che hanno già presentato ed ottenuto detta concessione viene disposto il differimento del pagamento fino al 30 giugno 2020.

In particolare, per quanto riguarda le autorizzazioni per la manomissione e le concessioni per l’occupazione del suolo pubblico temporanee, rispetto alle quali, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, molti operatori sono stati costretti ad interrompere i lavori e/o le attività in esecuzione se non addirittura a chiudere temporaneamente la propria attività, in attesa di poter riprendere le normali attività lavorative, si consentirà il recupero del suddetto periodo di sospensione senza alcun aggravio di costo riguardo le tasse, tributi o altre spese già pagati a questo ente, fermo restando che il periodo di sospensione delle autorizzazioni e concessioni da prorogare senza aggravio di costo per gli operatori, individuato mediante acquisizione di autodichiarazioni motivate da parte degli stessi operatori, è compreso tra la data del 23 febbraio 2020 (data di emissione del D.L. 23 febbraio 2020, n. 6) o successiva sospensione delle attività da parte del richiedente e la data di ripristino del normale svolgimento delle attività.
 

Canoni di locazione/concessione di beni comunali

  • Possibilità di differimento al 30 giugno 2020 del pagamento di tutti i canoni di locazione e/o concessione non scaduti, senza applicazione di interessi legali e moratori.
  • L’Amministrazione Comunale valuterà l’opportunità di concedere eventuali rateizzazioni del dovuto senza applicazione di interessi legali e moratori.

ALLEGATI