Proroghe: documenti, permessi e sanzioni


Si aggiorna l’elenco delle formalità che beneficiano delle proroghe previste dagli artt. 92/4°, 103/1°, 103/2°, 103/3° e 104 del decreto-legge 18/2020 sulla base di quanto comunicato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dall'Amministrazione comunale di Gorgonzola.
 

Carta d'identità e passaporto

La validità dei documenti di identità rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o con scadenza successiva al 17 marzo 2020, data entrata in vigore del DPCM #CuraItalia, è prorogata al 31 agosto 2020.
La validità ai fini dell'espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.
Art. 104 del Decreto legge 18 del 17 marzo 2020
 

Attestazioni ISEE e autocertificazioni reddito

Prorogata fino al 30 giugno la validità delle autocertificazioni delle fasce di reddito (ERA, ERB, ERC) utili per le prestazioni rese in ambito sanitario, in scadenza il 31 marzo 2020.
La scadenza degli attestati ISEE presentati nel 2019 è prorogata fino al 30 giugno 2020.
 

Permesso di soggiorno

Tutti i permessi di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020 vengono prorogati di validità fino al 15 giugno 2020, dando la possibilità ai titolari di poter effettuare la domanda di rinnovo dopo tale data.
Circolare ministeriale 23308 del 21 marzo 2020
Art. 103 del Decreto Legge 18 del 17 marzo 2020
 

Procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza

Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la  loro  validità fino al 15 giugno 2020.
Solo a titolo di esempio: permessi ZTL, concessione suolo pubblico, il triennio relativo alla conclusione dei lavori edilizi, conclusione SCIA edilizia, attivazione SCIA economica.
Art. 103 del Decreto Legge 18 del 17.03.2020


Foglio rosa

I  “fogli rosa” con scadenza compresa tra il 1 febbraio e il 30 aprile 2020 sono prorogati fino al 30 giugno 2020.
Ricordiamo che in questo periodo di emergenza non è consentito lo spostamento per lezioni di guida, non sono spostamenti per bisogni di prima necessità.
Art. 1 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Decreto 10 marzo 2020 protocollo n. 50
 

Patente di guida

La validità di patente di guida e patente speciale, scaduti o con scadenza successiva al 17 marzo 2020, data entrata in vigore del DPCM #CuraItalia, è prorogata al 31 agosto 2020.
Art. 104 del Decreto legge 18 del 17 marzo 2020
 

Abilitazioni professionali per autotrasportatori

Le CQC (carte di qualificazione del conducente) e  i CFP / "patentino" ADR, per il trasporto merci pericolose, con scadenza compresa tra il 23 febbraio e il 29 giugno 2020 sono prorogati fino al 30 giugno 2020.
 

Permessi provvisori di guida per visita in commissione medica

Fino al 30 giugno 2020 è prorogato, senza oneri per l'utente, il permesso provvisorio di guida (rilasciato ai sensi dell'art. 59 della legge n.120 del 29 luglio 2010), nel caso in cui la commissione medica locale nel giorno fissato per l'accertamento sanitario non abbia potuto riunirsi a causa della situazione di emergenza sanitaria in corso. L'utente deve portare con sé la nuova prenotazione insieme alla patente.
 

Permessi disabili

Slittamento al 30 settembre 2020 della scadenza dei pass considerati per effetto decreto sindacale n.19 del 27 marzo 2020.
 

Franchigia RCA (responsabilità civile auto)

Il periodo di estensione della copertura RCA (15 giorni) per le assicurazioni in scadenza tra il 17 marzo e il 31 luglio è esteso di ulteriori 15 giorni.
 

Revisione veicoli

In considerazione dello stato di emergenza nazionale è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli da sottoporre entro il 31 luglio 2020 alla revisione (art. 78 e 80 Decreto legislativo n. 285 del 30 aprile 1992).
Art. 92 del Decreto Legge 18 del 17 marzo 2020
 

Ricorsi e scritti difensivi

Il termine per la presentazione di ricorsi e scritti difensivi per sanzioni e contravvenzioni è sospeso dal 10 marzo al 3 aprile 2020 su tutto il territorio nazionale.
 

Sanzioni amministrative: pagamento in misura ridotta

Sospesi i termini dal 17 marzo fino al 3 aprile 2020, in base all’art. 10 del Decreto Legge n. 9 del 2 marzo 2020 e alle disposizione attuative del DPCM del 9 marzo 2020.
 

Sanzioni codice della strada: pagamento ridotto del 30%

Per le sanzioni al codice della strada notificate (a casa) o contestate (dal vigile) dal 17 marzo 2020 al 31 maggio 2020 i termini passano da 5 a 30 giorni per la riduzione del 30% dell'importo.
Art. 108 del Decreto Legge 18 del 17 marzo 2020
 

ALLEGATI