Chiusura della Casa di Comunità: il Comune in campo per contenere i disagi

Dettagli della notizia

L'Amministrazione comunale continua a essere vicino ai cittadini sul tema della sanità territoriale

Data di pubblicazione:

05 Luglio 2024

Tempo di lettura:

A fronte della chiusura temporanea della Casa di comunità di Gorgonzola, decisa nella serata di venerdì 28 giugno 2024 per motivi tecnici legati ai lavori di ristrutturazione e riqualificazione in corso, è stato annunciato da ASST Melegnano Martesana il trasferimento dei servizi socio-sanitari e assistenziali in sedi ospedaliere alternative.

I pediatri di libera scelta hanno spostato provvisoriamente i propri ambulatori presso la Casa di Comunità di Cernusco sul Naviglio, chiedendo ai propri pazienti di riservare le richieste di visita a motivi di urgenza reale e non differibile.

Il Comune, per contenere al massimo i disagi, si è immediatamente attivato per trovare spazi alternativi sul territorio gorgonzolese, mettendo a loro disposizione alcuni locali in accordo con gli stessi pediatri presso il Centro Intergenerazionale di Via Italia 84.

ASST Melegnano-Martesana ha comunicato (comunicato stampa allegato a questa pagina), nel pomeriggio di venerdì 5 luglio 2024, che la chiusura del Serbelloni si prolungherà per tutto il periodo estivo a seguito di ulteriori verifiche tecniche finalizzate alla prosecuzione dei lavori strutturali e che dal prossimo 15 luglio verrà riattivata la sola area del Centro Dialisi.

Da lunedì 8 luglio 2024 l’attività ambulatoriale dei pediatri di libera scelta sarà trasferita a Gessate in Via De Gasperi 39/45, di fianco alla Farmacia Comunale in locali già attrezzati, fino a nuova indicazione.

«Rimane ferma la nostra disponibilità – ha spiegato la sindaca Ilaria Scaccabarozzi – per allestire nel corso della prossima settimana due ambulatori e organizzare con i quattro pediatri i turni di presenza in Gorgonzola per avviare quanto prima il servizio nella nostra città».

«In questa improvvisa situazione di emergenza – ha concluso la prima cittadina – mi sembra doveroso come istituzione, nel rispetto delle rispettive competenze, essere accanto ai cittadini e a quanti lavorano nella sanità per trovare soluzioni che contengano i disagi e favoriscano l’erogazione di servizi così importanti».

Documenti

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento: 12/07/2024, 09:47

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona